I grandi duetti d’amore (2a parte)

0,509,99

I Brani Scelti dal Maestro Pavarotti per questa raccolta

CD originale Idea L2702 ©1992

Ascolta le anteprime dei primi due brani

Già nella notte densa (Mario del Monaco, Renata Tebaldi)
Serbami ognor sì fido (Joan Sutherland, Marilyn Horne)
  • altri 6 brani ascoltabili e scaricabili con l’acquisto

Durata totale della raccolta : 00.54.44

Scegli la Formula :
Clear selection

Product Description

Ascolta l'anteprima del commento di Rodolfo Celletti

Click per ascoltare

 

Nella storia dell'opera i duetti d'amore sono sempre ispirati a tre temi fondamentali: l'attrazione fisica, l'idillio, la passione idealizzata.
Verdi era avanti con gli anni - ne aveva settantaquattro - quando si diede all'Otello (1887) e compose, in quell'occasione, un duetto d'amore di forte spessore sensuale. Inizialmente Otello e Desdemona ricordano i primi giorni del loro amore e il tono ha il lirismo delle rievocazioni. Ma con un improvviso ritorno al presente («Venga la morte e mi colga nell'estasi di quest'amplesso il momento supremo»), Otello ha una vampata che s'accentua nell'ultima parte del brano e quasi gli toglie il respiro, mentre l'abbandono di Desdemona è più contenuto e dolce.

Fine dell'anteprima. Per testo completo e riferimenti discografici, prenota l’acquisto
di questa raccolta

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

Durata

Scegli la Formula

Formula standard, Formula PLUS