I grandi duetti d’amore (2a parte)

5,99

I Brani Scelti dal Maestro Pavarotti per questa raccolta

CD originale Idea L2702 ©1992

Ascolta le anteprime dei primi due brani

Già nella notte densa (Mario del Monaco, Renata Tebaldi)
 Già nella notte densa (Mario del Monaco, Renata Tebaldi)
Serbami ognor sì fido (Joan Sutherland, Marilyn Horne)
 Serbami ognor sì fido (Joan Sutherland, Marilyn Horne)
  • altri 6 brani ascoltabili e scaricabili con l’acquisto

Durata totale della raccolta : 00.54.44

Product Description

Ascolta l’anteprima del commento di Rodolfo Celletti

Click per ascoltare

 

Nella storia dell’opera i duetti d’amore sono sempre ispirati a tre temi fondamentali: l’attrazione fisica, l’idillio, la passione idealizzata.
Verdi era avanti con gli anni – ne aveva settantaquattro – quando si diede all’Otello (1887) e compose, in quell’occasione, un duetto d’amore di forte spessore sensuale. Inizialmente Otello e Desdemona ricordano i primi giorni del loro amore e il tono ha il lirismo delle rievocazioni. Ma con un improvviso ritorno al presente («Venga la morte e mi colga nell’estasi di quest’amplesso il momento supremo»), Otello ha una vampata che s’accentua nell’ultima parte del brano e quasi gli toglie il respiro, mentre l’abbandono di Desdemona è più contenuto e dolce.

Fine dell’anteprima. Per testo completo e riferimenti discografici, prenota l’acquisto
di questa raccolta

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

Durata